Homepage Guida

Guida dello Studente a.a. 1999/2000 

http://www.uniba.it

Diploma Universitario di Tecnico sanitario di laboratorio biomedico


  Indice: 

Informazioni sul corso:
Coordinatore:
prof. Francesco Paolo SCHENA; 
e-mail: fp.schena@nephro.uniba.it


Segreterie: 
Segreteria Studenti della Facoltà di Medicina e chirurgia - c/o ex Tribunale - 71100 Foggia - tel. 0881 720784.

Operazioni di servizio: 
Cliccare qui   per scaricare il file .doc

   

Finalità didattiche

Il corso persegue lo scopo di far conseguire allo studente le basi per la conoscenza dei fenomeni biologici e patologici, l'apprendimento dei principi di funzionamento della strumentazione analitica, le basi metodologiche del processo analitico per le analisi chimico-cliniche, microbiologiche e di patologia clinica, comprese le analisi farmacotossicologiche e di galenica farmaceutica, biotecnologiche, immunoematologiche, immunometriche con metodo radio-immunologico, genetiche e di anatomo-cito-istopatologie e sala settoria, i principi di sicurezza di laboratorio e di radio-protezione.

Torna ad inizio pagina

Modalità di accesso

Per l'a.a. 1999/2000 sono stati attivati presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bari i corsi di diploma universitario dell'area sanitaria, ripartiti per province come segue:
- Dietista - 5 posti: Bari (Az. Policlinico)
- Fisioterapista - 120 posti: Bari 60 posti (Az. Policlinico 40 posti; Az. Di Venere-Giovanni XXIII 20 posti); Brindisi 20 posti (Az. Di Summa); Foggia 20 posti (Az.Osp. Riuniti); Taranto 20 posti(Az. SS. Annunziata)
- Igienista dentale - Bari 10 posti(Az. Policlinico)
- Infermiere (Regione Puglia) - 300 posti: Bari 140 posti(Az. Policlinico 70 posti; Az. Di Venere-Giovanni XXIII 40 posti; Osp. Eccl. Miulli Acquaviva 30 posti); Brindisi 20 posti(Az. Di Summa); Foggia 60 posti (Az.Osp. Riuniti 40 posti; Osp. Eccl. S.Giovanni Rotondo 20 posti); Lecce 60 posti (Az. Vito Fazzi 40 posti; Osp. Eccl. Panico Tricase 20 posti); Taranto 20 posti (Az. SS. Annunziata).
- Infermiere (Regione Basilicata) - Matera 20 posti
- Logopedista - Bari 10 posti (Az. Policlinico)
- Ortottista assistente di Oftalmologia - Bari 10 posti (Az. Policlinico)
- Ostetrica/o - 40 posti: Bari 20 posti (Az. Policlinico); Foggia 20 posti (Az. Osp. Riuniti 10 posti; Osp. Eccl. S.Giovanni Rotondo 10 posti riservati a candidati di sesso femminile)
- Tecnico audiometrista - Bari 10 posti (Az. Policlinico)
- Tecnico audioprotesista - Bari 10 posti (Az. Policlinico)
- Tecnico sanitario di laboratorio biomedico - 60 posti: Bari 20 posti (Az. Policlinico); Brindisi 20 posti (Az. Di Summa); Foggia 20 posti (Az. Osp. Riuniti).
Il 10% dei posti disponibili per ciascun diploma e per ciascuna provincia è riservato a studenti stranieri extracomunitari.
Il bando dei suddetti posti verrà emanato su base provinciale.
Per poter partecipare alla prova concorsuale i candidati extracomunitari devono risultare non residenti in Italia, aver superaro gli esami di conoscenza della lingua italiana, aver ottemperato agli obblighi ed essere nelle condizioni previste dalle norme emanate dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica.
Costituiscono titoli per l'ammissione il possesso del diploma di scuola media superiore e il superamento dell'esame di concorso. La domanda di ammissione al concorso è obbligatoria e, redatta in carta semplice su apposito modulo dell'Università in distribuzione presso l'Area per il Reclutamento del Personale e Gestione dei Concorsi per i Corsi di Laurea e Diplomi Universitari a numero programmato di questa Università (Palazzo Ateneo – P.zza Umberto), deve essere recapitata personalmente o per posta allo stesso ufficio, a pena di esclusione, entro le ore 20,00 del giorno 27 agosto 1999.
Non saranno prese in considerazione le domande pervenute in data successiva anche se spedite per posta entro il suddetto termine.
Alla domanda dovrà essere allegata la ricevuta comprovante il versamento della somma di L. 10.000, da versare su conto corrente 8706 intestato all'Università degli Studi di Bari, per contributo stampati.
Nel caso di concorsi presso più province, il candidato dovrà indicare con chiarezza e precisione, a pena di esclusione, la provincia per la quale intende partecipare. I candidati stranieri, in sede di concorso, formuleranno la scelta della provincia presso la quale frequentare il corso di diploma in caso di esito positivo, esprimendo in ordine di preferenza le opzioni possibili.
I concorsi di ammissione avranno luogo il giorno 14 settembre 1999, con inizio alle ore 9.00 nelle sedi che saranno rese note entro il giorno 26 agosto 1999, mediante affissione di appositi avvisi presso l'Albo dell'Area per il Reclutamento e Gestione dei Concorsi, presso la Segreteria di Medicina e Chirurgia e presso le sedi ospedaliere interessate. I candidati stranieri dovranno presentarsi presso la sede di Bari.
Il concorso di ammissione consiste nella valutazione del voto di diploma di scuola secondaria superiore di secondo grado ed in una prova scritta con domande a risposta multipla. I candidati saranno ammessi a sostenere il concorso di ammissione previa esibizione di un valido documento di identità personale. La prova scritta verterà sui seguenti argomenti: Biologia generale, Chimica, Fisica, Matematica.
In caso di mancato espletamento delle prove di ammissione per sovrabbondanza di posti rispetto ai concorrenti, si procederà all'immatricolazione di coloro i quali hanno presentato domanda di partecipazione al concorso, purché presenti all'espletamento delle prove.
La graduatoria di ogni singolo concorso, formulata per ogni provincia, sarà resa nota entro il decimo giorno successivo a quello di espletamento della prova mediante affissione della graduatoria all'albo dell'Area per il reclutamento del Personale e Gestione dei Concorsi, nonché presso l'Albo della Presidenza della Facoltà di Medicina e Chirurgia e presso le Aziende ospedaliere dei capoluoghi di provincia interessati.
I candidati risultati vincitori dovranno esercitare l'opzione fra le sedi di corso di diploma che saranno attivate nell'ambito provinciale. L'assegnazione avverrà nel rispetto della graduatoria compatibilmente con la disponibilità dei posti assegnati a ciascuna sede.
Le immatricolazioni ai corsi sono disposte a partire dal giorno in cui sarà emesso il decreto rettorale di approvazione degli atti concorsuali ed avranno termine alle ore 13.00 del 30 settembre 1999.
Sempre entro lo stesso termine, i candidati che, risultati vincitori del concorso, si trovino iscritti presso altre sedi universitarie o altri corsi di diploma o di laurea, devono, all'atto dell'immatricolazione, presentare alla Segreteria studenti della Facoltà copia della domanda di trasferimento presentata alla Segreteria del proprio corso di laurea, vidimata dal Segretario della stessa.
I candidati che, risultati vincitori del concorso, non dovessero presentare il plico di immatricolazione unitamente alle ricevute dei versamenti ed a tutta la documentazione richiesta, presso la Segreteria della Facoltà di Medicina e Chirurgia (Policlinico, Piazza Giulio Cesare, Bari) entro le ore 13.00 del 30 settembre 1999, saranno dichiarati decaduti dal diritto alla immatricolazione e dalla graduatoria del concorso. E' richiesta, inoltre, la presentazione di un certificato rilasciato dalla A.S.L. di appartenenza, attestante l'idoneità psicofisica per lo svolgimento delle funzioni specifiche del singolo profilo professionale.
Allo scadere del termine utile all'immatricolazione (30.9.99), nel caso di disponibilità di posti, la Segreteria studenti della Facoltà provvederà ad invitare un numero di candidati, pari a quello dei posti vacanti, nel rispetto dell'ordine della graduatoria, a presentare istanza di immatricolazione. Non provvedendo entro tre giorni dalla data di ricezione della comunicazione, essi saranno dichiarati decaduti da ogni futuro diritto.
 
Per ogni informazioni rivolgersi a:
Area per il Reclutamento del Personale e Gestione dei Concorsi per i Corsi di Laurea e Diplomi Universitari
Palazzo Ateneo (piano terra)
P.zza Umberto I – 70121 Bari, tel. 080 5714339
 

Torna ad inizio pagina

Ordinamento didattico

Il corso ha durata di tre anni e si conclude con un esame finale con valore abilitante, con il rilascio del Diploma Universitario di "Tecnico sanitario di laboratorio biomedico". L'Attività didattica programmata è pari a 1.600 ore, quella pratica è di 3000 ore, delle quali non oltre 600 dedicate ad Attività seminariali, e le rimanenti dedicate all'apprendimento individuale o di gruppo, mediante simulazioni, esercitazioni ed Attività di tirocinio ordinario finalizzato all'applicazione delle conoscenze teoriche nei singoli settori.
Il Consiglio della Scuola può aumentare l'Attività didattica programmata per ulteriori 200 ore, diminuendo in pari misura le ore dedicate ad Attività seminariali.
 

Torna ad inizio pagina

Piano di Studi

Primo anno
I semestre
- Fisica, statistica ed informatica
- Chimica e propedeutica biochimica
- Biologia e genetica
- Anatomia umana e istologia
- Inglese scientifico
- Attività di tirocinio guidato da effettuarsi presso laboratori universitari, servizi ospedalieri ed extra-ospedalieri (350 ore nell'intero anno)
 
II semestre
- Chimica biologica e biochimica clinica
- Microbiologia e microbiologia clinica
- Fisiologia umana
- Organizzazione di laboratorio biomedico ed economia sanitaria
- Attività di tirocinio guidato da effettuarsi presso laboratori universitari, servizi ospedalieri ed extra-ospedalieri finalizzata all'apprendimento dei fondamenti delle analisi di laboratorio e dell'organizzazione di laboratorio biomedico (350 ore nell'intero anno).
 
Secondo anno
I semestre
- Patologia generale
- Microbiologia clinica
- Fisiopatologia generale
- Attività di tirocinio guidato da effettuarsi presso laboratori universitari, servizi ospedalieri ed extra-ospedalieri (500 ore nell'intero anno).
 
II semestre
- Patologia clinica e citopatologia
- Immunologia ed immunoematologia
- Istopatologia
- Bioetica, deontologia ed etica professionale
- Igiene generale ed applicata, medicina legale e norme di sicurezza e radioprotezione
- Attività di tirocinio guidato da effettuarsi presso laboratori universitari, servizi ospedalieri ed extra-ospedalieri accreditati (500 ore nell'intero anno).
 

Terzo anno
I semestre
- Tecniche diagnostiche di patologia clinica, immunoematologia
- Tecniche diagnostiche di microbiologia, virologia, micologia e parassitologia
- Tecniche diagnostiche di biochimica clinica
- Tecniche diagnostiche di anatomia patologica
 
II semestre
- Tecniche diagnostiche di citopatologia ed istopatologia
- Farmacotossicologia e galenica farmaceutica
- Citogenetica e genetica medica
- Patologia clinica e patologia molecolare
- Attività di tirocinio guidato da effettuarsi presso laboratori universitari, servizi ospedalieri ed extra-ospedalieri accreditati, compresa la sala settoria (1300 ore nell'intero anno).


Torna ad inizio pagina

Codici esami

SEDE DI FOGGIA – OSPEDALI RIUNITI
654040 Anatomia umana ed istologia
654060 Attività di tirocinio
654110 Attività di tirocinio
654150 Attività di tirocinio
654210 Attività di tirocinio
654300 Attività di tirocinio
654190 Bioetica, deontologia ed etica professionale
654030 Biologia e genetica
654070 Chimica biologica e biochimica clinica
654020 Chimica e propedeutica biochimica
654280 Citogenetica e genetica medica
654270 Farmacotossicologia e galenica farmaceutica
654010 Fisica, statistica ed informatica
654090 Fisiologia umana
654140 Fisiopatologia generale
654200 Igiene generale ed applicata, medicina legale e norme di sicurezza e radioprotezione
654170 Immunologia ed immunoematologia
654050 Inglese scientifico
654180 Istopatologia
654130 Microbiologia clinica
654080 Microbiologia e microbiologia clinica
654100 Organizzazione biomedico ed Economia sanitaria
654160 Patologia clinica e citopatologia
654290 Patologia clinica e patologia molecolare
654120 Patologia generale
654230 Tecniche diagnostiche di microbiologia, virologia, micologia e parassitologia
654250 Tecniche diagnostiche di anatomia patologica
654260 Tecniche diagnostiche di citopatologia ed istopatologia
654220 Tecniche diagnostiche di patologia clinica, immunoematologia


Torna ad inizio pagina